Taralli sfilati con crema delicata al tocco di tartufo

Ingredienti:

    carpaccio tartufo nero

  • Dodici taralli sfilati preparati in casa oppure acquistati
  • 300 gr di patate
  • 100 gr di panna oppure latte
  • sale q.b
  • pepe q.b
  • Noce moscata
  • Carpaccio di tartufo nero Amaranto Ristorazioni

 

Preparazione:

Importante in questa ricetta, la preparazione della crema di patate: andranno per prima cosa lavate, tagliate e apposte in un tegame e ricoperte di acqua e lasciate cuocere per circa 40 minuti. Una volta finita la cottura, le patate andranno pelate e passate in un passaverdure. La polpa infine, andrà salata e pepata. Dopo andrà versato del latte oppure della panna acida a filo nella crema e far cuocere il tutto a fiamma bassa. Quando si sarà addensato leggermente il composto allora si potrà versare il tutto in ciotoline con l’aggiunta di carpaccio di tartufo nero Amaranto Ristorazioni. Preparate un bel vassoio, create quante più ciotoline vi occorrono, e servite con accanto ai taralli, se volete avvolti anche in verdure fatte grigliare sottili al momento oppure da salumi freschi e gustosi.

 

Ingredienti per la preparazione dei taralli:

  • 500 gr di semola rimacinata di Grano Duro
  • 100 ml di olio extravergine di oliva
  • 100 ml di vino bianco secco più altro vino bianco secco ( a seconda del grado di assorbimento della farina).
  • ½ cucchiaio di sale
  • 1 punta di cucchiaio di ammoniaca alimentare (o lievito di birra)
  • spezie a scelta

Preparazione:

Setacciare la semola rimacinata di grano duro a fontana con del sale e l’ammoniaca alimentare. Scaldare lievemente l’olio extra vergine di oliva ed il vino bianco secco e versare delicatamente tutto sulla semola. Impastare bene e vigorosamente, aggiungere dell’altro vino per poi ottenere un panetto liscio e lavorabile. Lasciare riposare l’impasto per almeno 30 minuti in una ciotola. Poi tagliare un pezzettino di impasto e formare con le mani dei bastoncini. Poi versare dell’acqua in una grossa pentola, salarla e aggiungere un cucchiaio di olio, e portare ad ebollizione. Immergere i taralli nella pentola e levarli non appena salgono in superfice. Infine, disporre i taralli su un vassoio e lasciare che si raffreddino, ci vorrà tutta la notte.

 

Recommended Posts
Contactez nous

Nous ne sommes pas là pour le moment. Mais vous pouvez nous envoyer un email et nous reviendrons vers vous, dès que possible.

Not readable? Change text. captcha txt